Developed in conjunction with Ext-Joom.com

  • Museo Plebano Agno

    Aperto da marzo a dicembre, giovedi e domenica, 16.00 - 19.00.
    Entrata libera

     

    Il Municipio di Agno, unitamente alla Commissione culturale, informa che la prossima mostra, che vedrà in esposizione opere dell'artista Rosita Peverelli e alcune statue di santi della collezione privata dei signori Bottini, sarà inaugurata domenica 20 settembre 2020.

     

    Si informa però che, per permettere un'attività culturale durante il periodo estivo che in molti trascorreranno nella regione, il Museo sarà eccezionalmente aperto per tutto il mese di luglio e la mostra di Rosita Peverelli e della collezione Bottini potrà essere visitata tutti i giovedì e tutte le domeniche dalle ore 16 alle ore 19.

     

    Le visite avverranno nel rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti; il Piano di protezione della nostra struttura è consultabile a questo link.

     

<span class='red'><strong>Pieghe, forme e passioni</strong></span> – Collezione Bottini e Rosita Peverelli
  • 20.9 - 20.12.2020

Pieghe, forme e passioni – Collezione Bottini e Rosita Peverelli

Questa nuova esposizione riprende il progetto di affiancare avvenimenti di carattere storico ad artisti contemporanei. 
Da un lato Claudia e Carlo Bottini, collezionisti residenti ad Agno e da molti anni appassionati di arte sacra, e dall’altro Rosita Peverelli, artista meticolosa e polivalente che, oltre ad aver sviluppato un linguaggio scultoreo tendente alla sintesi formale, si è dedicata più volte, durante il suo percorso creativo, all’arte sacra. 
 
L’unicità di questa collezione vede protagonisti una scelta tematica –i santi–, una tipologia artistica –la tecnica scultorea– e un materiale –il legno. 
Rosita Peverelli fa un uso caleidoscopico dei materiali (la terracotta, il gesso, il marmo, la resina, il bronzo, il metallo e il plexiglass) per realizzare forme che tendono alla riduzione della materia fino all’essenziale. 
 
Sono due universi discosti, addirittura opposti; l’uno immerso nella figuratività, l’altro nell’informale. Eppure, in un immaginario luogo più profondo si trovano delle assonanze di pieghe e di forme che scorrono nel solco della passione per la creazione d’arte e per il collezionismo. 
View the embedded image gallery online at:
http://www.museoplebano.ch/it/#sigProId8ed344ed28